Area Riservata

CONCERTO NATALE OSCAR LUIS BACALOV

Prenotazione obbligatoria
telefonando al numero 0542/602600

“Classico” e “leggero” sono aggettivi spesso associati alla musica, sono categorie ideate dai critici, utili per classificare e organizzare l’immenso patrimonio musicale del passato e del presente. Ma proprio il concerto del 29 dicembre ci dice alcune cose su queste categorie preconcette, cose sulle quali spesso, andando ai concerti, non riflettiamo abbastanza.

Ci dice, per cominciare, che i veri capolavori, anche se appartenenti a mondi differenti, sono impossibili da rinchiudere nei nostri schematici recinti, sono impossibili da classificare e sono assai più vicini tra loro di quanto possa sembrare a prima vista. Ci dice, quindi, che ‘classici’ sono, ugualmente, “Milord” e “White Christmas”, che hanno superato il vaglio della moda, ‘classico’ è Piazzolla, che ha saputo trasformare il tango da danza dei locali malfamati di Baires in musica da ascoltare in teatro, ‘classiche’ sono colonne sonore come “A ciascuno il suo”, brani da concerto e non più solo musiche funzionali a una pellicola. Ci dice, inoltre, che nella vita artistica di Bacalov ‘classico’ è molto più di ciò che pensiamo, perché proprio lui, con affascinante disponibilità, alterna musiche e canzoni al viaggio in Argentina di “Baires Suite” o a un ‘mito’ come “Concerto Grosso”, che a quarant’anni di distanza dalla sua destinazione ai New Trolls, stupisce per la capacità dell’autore di aggiornare senza nostalgie le forme di tre secoli fa. Ci dice, in conclusione, che ‘classica’ non è solo la musica che, composta oltre due secoli fa, si ascolta con attenta compunzione nei teatri e nelle sale da concerto ma ogni pagina ‘esemplare’ e ‘degna di fede’, e ‘classici’ sono tutti coloro che hanno saputo racchiudere sulla carta pentagrammata il sapore di ogni epoca per consegnarlo alla storia, senza tempo e senza confini.

LUIS BACALOV pianoforte e direttore ANNA MARIA CASTELLI voceSIMONE GUIDUCCI chitarra THOMAS SINIGAGLIA fisarmonicaFRANCO TESTA contrabbasso

ORCHESTRA “GIUSEPPE TARTINI”

Luis Bacalov A ciascuno il suo

Carlos Gardel/Alfredo Le Pera Mi Buenos Aires Querido

Juan Viladomat Masanas/Félix Garzo Fumando espero

Marguerite Monnot/Georges Moustaki Milord

Norbert Glanzberg/Henri Contet Padam

Édith Piaf/Louis Gugliemi La vie en rose

Luis Bacalov Concerto Grosso per violino ed archi Allegro moderato Andante Allegro

Ennio Morricone Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Luis Bacalov Baires 1° Suite Paralelo a Paralelo Ricercare Baires 1 Tangana Ostinato

Luis Bacalov Astoriando

Christmas Carols White Christmas Let it snow Silent night Oh happy day

Astor Piazzolla La Muerte del Angel

Astor Piazzolla Libertango

Altri articoli...